Brioche con gocce di cioccolato

Il dolce per la colazione, una bontà unica. Soffice e godurioso. E se vi perde sofficità , cosa ovvia se non lo divorate in pochi giorni, vi basta ripassarlo un microonde pochi secondi e tutto diventerà una nuvola.

Brioche con gocce di cioccolato

  • 700 g di farina di buona qualità con proteine superiori all’11% o w 280/300
  • 250 g di latte intero
  • 150 g di uova intere
  • 20g di lievito di birra fresco
  • 1 bacca di vaniglia
  • 14 g di sale
  • 100 g di zucchero
  • 70 g di burro morbido
  • scorza di arancia grattuggiata e amalgamata con 30 g di burro
  • 250g di cioccolato fondente ridotto a scaglie con il coltello
  • oppure 250 g di pepite di cioccolato adatto alla cottura.

NB. Se usate lievito madre: 60g di lievito madre rinfrescato 3 volte preso al punto di maturazione.

 

Procedimento

Versate in macchina farina , latte , lievito e 1 uovo sbattuto. Lasciate incordare bene. Aggiungete 1 uovo alla volta e fate riprendere corda. Quando avrete una buona incordatura versate la vaniglia e lo zucchero, sale e lasciate incordare. Ora è il turno del burro a pomata con la scorza d’arancia. Versate successivamente l’intera quantità di burro in planetaria e aumentate la velocità. Lasciate lavorare fino a impasto liscio e che vi faccia un bel velo. Portate ora a velocità 1 e immettete in macchina le gocce di cioccolato o il cioccolato tritato. Lavorate molto lentamente.

Fate riposare a 27 gradi circa fino al raddoppio. In forno con luce accesa. Non superate i 27 gradi pena lo scioglimento del burro.

Riprendete l’impasto e scegliete se formare: panini, filoncini, panbrioche con gli appositi stampi, un panettone o una colomba.

Fate di nuovo lievitare a 27 gradi ricordando che , a metà lievitazione, dovrete spennellare burro fuso sul prodotto e spolverizzare di zucchero di canna o bianco. L’impasto deve raddoppiare , quasi triplicare.

Accendete il forno a :

180 °C statico per i panini

170 °C Statico per il resto e infornate.

A seconda del tipo di prodotto vi ci vorranno dai 20 minuti ai 50 minuti. Verificate sempre che la temperatura al cuore sia di 94°C.

Lasciate riposare su griglia rialzata. Conservate: sottovuoto oppure congelate.

L'immagine può contenere: cibo e spazio al chiuso

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *